Cosa sono le opzioni binarie e chi ci guadagna

Sempre più spesso si sente parlare di “opzioni binarie“, di persone che investono compravendendo tali prodotti finanziari e di guadagni mirabolanti (o presunti tali) realizzati in brevissimo tempo. Trattandosi di strumenti finanziari complessi, tali da comportare il rischio concreto di perdere l’intero capitale investito, cercheremo di descriverne brevemente vizi e virtù, al fine di poterne evitare le insidie e, con molto studio e strategia, poterne sfruttare i vantaggi. Queste pagine non rappresentano un invito all’investimento né attività di consulenza, cercheremo solo di dare un quadro su questa appassionante materia.

Cosa si intende per opzione binaria?

Le opzioni binarie sono strumenti finanziari cosiddetti derivati, ciò perché hanno alla base dei sottostanti sull’amdamento dei quali si va ad effettuare una previsione. Ciò significa che l’opzione ha alla base l’andamento di varie tipologie di asset che possono essere materie prime, coppie valutarie, azioni o interi indici. Da ciò discende una duplice possibilita: che il sottostante si rafforzi o perda valore. Questo dá il nome a tali opzioni, definite, appunto “binarie” in quanto gli esiti possono essere solo due. Acquistandole si andrà quindi a scommettere sul rafforzamento (strategia long) o sull’indebolimento del sottostante (strategia short).

Quali sono i tipi di opzioni binarie?

Se, inizialmente, si operava con un solo tipo, oggi definito “classico”, possiamo oggi elencare diversi tipi di opzioni binarie diverse:

– classiche
– 60 secondi
– a lungo termine
– One touch
– coppie di valute
– ladder

Classiche: si scommette sull’andamento al rialzo/ribasso del sottostante, con un premio dell’85% del capitale investito in caso di risultato conforme (in money) o la perdita totale del capitale in caso contrario (out of money).
60 secondi: costituiscono una variante delle classiche, la peculiarità e data dal brevissimo intervallo di tempo in cui si realizza la perdita o il guadagno. offrono una remunerazione più alta rispetto alle classiche.
A lungo termine: l’opposto delle precedenti, qui l’investimento perdura per un maggiore periodo di tempo, generalmente é sufficiente una visione chiara del mercato a fronte, però, di potenziali introiti inferiori rispetto agli tipi.
One touch: offrono possibilità di guadagni molto alti (con un correlato aumento dei rischi), in questi casi non si prende come riferimento un termine temporale o la chiusura del mercato ma un certo livello di prezzo predeterminato: qualora nell’intervallo di tempo individuato L’andamento del prezzo andrà a toccare quel punto si otterrà il premio a prescindere dalla successiva chiusura del mercato.
Coppie di valute: in sostanza il riferimento è dato dall’andamento di una coppia di valute, andando a scommettere su quale delle due avrà andamento migliore rispetto all’altra.
Ladder: le più rischiose, qui si tratta di indovinare all’interno di una serie di prezzi prestabilita dove si troverà il valore dell’asset. La maggiore complessità
Viene, generalmente, remunerata con un ritorno economico molto maggiore rispetto agli altri tipi di opzione binaria.

Rischi e guadagni realizzabili operando in opzioni binarie

come abbiamo esaminato in precedenza, a prescindere dalla tipologia prescelta, le opzioni binarie consentono di avere una remunerazione infinitamente maggiore rispetto a quella derivante da asset tradizionali. Tutto ciò ha come contraltare una percentuale di rischio particolarmente elevata, dovendo mettere in conto la perdita dell’intero capitale, situazione estrema in caso di asset tradizionali ma normale e ricorrente utilizzando questi strumenti finanziari. Perché non diventi un mero azzardo, l’acquisto di opzioni binarie richiede una profonda conoscenza del mercato sottostante, qualunque esso sia, l’impiego di risorse limitate rispetto al proprio patrimonio ed una strategia di investimento tanto chiara quanto rigorosa. Se questa considerazione é vera per le opzioni binarie classiche, diventa sempre più difficile ritenerla valida per i prodotti più complessi: anche in caso di esatta previsione circa l’andamento, al rialzo o al ribasso, di un certo sottostante, come potrà essere possibile inquadrarlo temporalmente nello spazio di un minuto?
Tutte queste considerazioni portano alla conclusione di trovarci di fronte a strumenti molto complessi, riservati ad investitori esperti e particolarmente specializzati su questo tipo di prodotti. Al fine di realizzare dei guadagni bisognerà avere in mente una visione precisa, seguire costantemente il mercato dei sottostanti,avere i nervi molto saldi e non impiegare se non una minima parte del capitale che si sia disposti ad impiegare negli investimenti.